The contribution presents the results of the activities carried out as a Expert in Museography for the APER project, which included the elaboration of a Musealisation hypothesis for the Domus IA-IB of the Hellenistic-Roman quarter located in Agrigento, i.e. the definition of intervention lines to be applied in an outdoor context to help the general public understand the archaeological site concerned to. The selected museographic strategies correspond to true forms of museal memorisation, aimed at knowing how to transmit the interpretation of an ancient context and its significance to a non-specialist public. In the conclusive phase, it has developed an executive project for two museographic stations of virtual reconfiguration, as interpretation tools for use by a wider range of users. The contribution hints at the need for the Visitor's centre, which is positioned near the access to the Quarter, to take on the role of mediation pole mediation between the archaeological site and the nearby museum, which holds a large collection of Hellenistic-Roman finds.

Il contributo che segue presenta gli esiti dell'attività svolta in veste di "Esperto Museografo" del progetto APER, che ha visto l'elaborazione di un'Ipotesi di Musealizzazione delle Case IA e IB del Quartiere ellenistico-romano di Agrigento, ossia la definizione delle possibili linee d'intervento da applicare in un contesto outdoor al fine di rendere intellegibile al pubblico generico il sito archeologico in oggetto. Le strategie museografiche prescelte corrispondono a vere e proprie forme di memorizzazione museale, indirizzate al "come" riuscire a trasmettere a un pubblico non specializzato l’interpretazione di un contesto antico ed il suo significato. In fase conclusiva, si è altresì proceduto con la progettazione esecutiva di due postazioni di riconfigurazione virtuale, quali strumenti d'interpretazione destinati all'uso di un'utenza ampliata. Nel contributo, si farà cenno anche alla necessità di far assumere al visitor's centre, ubicato all'ingresso del Quartiere, un ruolo determinate di "polo di mediazione" tra il Sito stesso e il vicino Museo archeologico, dentro il quale è custodita una ricca collezione di reperti rinvenuti nel Quartiere in oggetto.

Hypothèse de Muséalisation en plein air pour le Quartier hellénistique-romain à Agrigente / Ipotesi di musealizzazione outdoor per il Quartiere ellenistico-romano di Agrigento

ACCARDI A
2014

Abstract

Il contributo che segue presenta gli esiti dell'attività svolta in veste di "Esperto Museografo" del progetto APER, che ha visto l'elaborazione di un'Ipotesi di Musealizzazione delle Case IA e IB del Quartiere ellenistico-romano di Agrigento, ossia la definizione delle possibili linee d'intervento da applicare in un contesto outdoor al fine di rendere intellegibile al pubblico generico il sito archeologico in oggetto. Le strategie museografiche prescelte corrispondono a vere e proprie forme di memorizzazione museale, indirizzate al "come" riuscire a trasmettere a un pubblico non specializzato l’interpretazione di un contesto antico ed il suo significato. In fase conclusiva, si è altresì proceduto con la progettazione esecutiva di due postazioni di riconfigurazione virtuale, quali strumenti d'interpretazione destinati all'uso di un'utenza ampliata. Nel contributo, si farà cenno anche alla necessità di far assumere al visitor's centre, ubicato all'ingresso del Quartiere, un ruolo determinate di "polo di mediazione" tra il Sito stesso e il vicino Museo archeologico, dentro il quale è custodita una ricca collezione di reperti rinvenuti nel Quartiere in oggetto.
9788846740502
The contribution presents the results of the activities carried out as a Expert in Museography for the APER project, which included the elaboration of a Musealisation hypothesis for the Domus IA-IB of the Hellenistic-Roman quarter located in Agrigento, i.e. the definition of intervention lines to be applied in an outdoor context to help the general public understand the archaeological site concerned to. The selected museographic strategies correspond to true forms of museal memorisation, aimed at knowing how to transmit the interpretation of an ancient context and its significance to a non-specialist public. In the conclusive phase, it has developed an executive project for two museographic stations of virtual reconfiguration, as interpretation tools for use by a wider range of users. The contribution hints at the need for the Visitor's centre, which is positioned near the access to the Quarter, to take on the role of mediation pole mediation between the archaeological site and the nearby museum, which holds a large collection of Hellenistic-Roman finds.
Musealizzazione outdoor; Siti archeologici; Presentazione delle rovine
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12078/3190
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact