Varianti genotipiche del virus di Epstein Barr e loro usi come possibili predittori di rischio, biomarcatori e target terapeutici nella sclerosi multipla